- Scopri - Palmerston

Palmerston si trova come una collana delicata nel corpo blu del Pacifico, la sua barriera corallina e le spiagge bianche punteggiate da sei motu sabbiosi sparsi attraverso di essa e una vasta laguna circostante. I piccoli isolotti, Palmerston, North Island, Lee To Us, Leicester, Primrose, Tons e Cooks coprono una superficie totale di circa un miglio quadrato, ma la barriera corallina è di circa 3.600 acri che delimitano una laguna blu scintillante larga sette miglia.

Punteggiata di kaoa o teste di corallo, è la laguna la principale fonte di reddito di questa piccola comunità. I crostacei fanno parte della dieta quotidiana e sono abbondanti, i pesci pappagallo sono abbondanti. Sono regolari sul tavolo da pranzo ed esportati a Rarotonga quando la nave entra. Anche la vegetazione dell'isola è rigogliosa di palme, pandani e nativi.

Ma la fama di Palmerston non deriva solo dal fatto che è un'isola paradisiaca perfetta. La sua storia è unica nei Cook. E sebbene il capitano Cook possa essere finalmente atterrato nel 1777 dopo averlo scavalcato nel 1774, è William Marsters, un falegname di navi e un fabbricante di botti che arrivò nel 1863 completo di due mogli polinesiane (e una terza da acquisire rapidamente poco dopo) che ha fatto l'isola il vero tesoro di un narratore.

" Marsters è arrivato da Manuae e in realtà lo ha annesso al governo britannico prima di generare una grande famiglia di circa 23 bambini. Ogni moglie aveva la sua casa dopo che lui aveva diviso la terra in tre e aveva la sua. Si crede che provenga dal Leicestershire e, sebbene a quel tempo fosse conosciuto come Masters, alcuni pensano che a causa del suo accento la ""R"" sia stata aggiunta a metà del cognome di famiglia."

Aitutaki Aitutaki

Comunque, quando la sua figlia più giovane Titana Tangi morì nel 1973, c'erano più di mille Marsters che vivevano a Rarotonga o in Nuova Zelanda. E sebbene solo una cinquantina ora viva a Palmerston o, come è familiare alla famiglia, Home Island, rimangono tre rami ciascuno dei quali discende da una delle tre mogli dei Maestri. Il matrimonio all'interno di un gruppo familiare è vietato.

Sebbene sia amministrata dal governo CI sotto la giurisdizione della Nuova Zelanda, tutti i discendenti considerano l'isola come la loro casa ancestrale e nel 1954 alla famiglia è stata concessa la piena proprietà dell'isola. Un racconto unico del Pacifico. L'inglese è la lingua madre.

Questa isola paradisiaca ospita uno degli insediamenti più belli dell'intero Cooks. Immacolato, i visitatori sono accolti calorosamente; la maggior parte proviene dai frequenti yacht che esplorano i mari e guadagnano il passaggio di piccole imbarcazioni attraverso l'unica apertura principale. Saggiamente di solito vengono durante la bassa stagione del ciclone perché gli uragani possono disturbare la tranquillità di questa pace. Fortunatamente non sono stati in grado di destabilizzare la casa originale Marsters costruita con il legname dei relitti che sono stati affondati per oltre tre metri nel terreno per garantire una fondazione profonda che lo ha mantenuto intatto per oltre 100 anni. Come previsto, vivere della terra è fondamentale in questo luogo remoto con abbondanza di pesce, taro e alberi del pane. Tuttavia, c'è un'altra prelibatezza: il Red Tail Tropic Bird o il Bosun Bird che viene abbattuto ogni 28 ° giorno del mese dal primo sabato di giugno fino alla fine dell'anno. Istituito dallo stesso Patriarca, sembra non solo aver mantenuto la popolazione di uccelli sostenibile negli ultimi 100 anni, ma ha anche fornito un supplemento alla dieta quotidiana dei pesci. Se ti piace Bosun Bird, ovviamente. Fortunatamente i Palmerstoniani lo fanno.

Anche parte del programma ambientale è la fiorente popolazione di tartarughe verdi che sono una specie protetta.

Aitutaki Aitutaki

Senza servizi aeroportuali o aerei e fortemente dipendente dal servizio di navi da carico alquanto irregolare, Palmerston è sorprendentemente ben attrezzata con servizi moderni. I congelatori mantengono il pesce pappagallo congelato pronto per il consumo e l'esportazione. L'economia è basata sulla pesca, copra e piume di uccelli con un piccolo grado di turismo. E un telefono pubblico fornisce un collegamento permanente alla civiltà, mentre nello Yacht Club è possibile acquistare magliette e artigianato di Palmerston Island insieme a una birra fresca! E anche se non c'è un aeroporto, le ricompense di ricevere un enorme saluto di Marsters quando sono usciti da quella cabina di carico sulla sabbia bianca perlata sono ricche. Così come la scoperta di un superbo esempio di micro comunità che vive alle proprie condizioni.